DI COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO D’AMORE? (Rassegna docu-film di genere)

DI COSA PARLIAMO QUANDO PARLIAMO D’AMORE?
Ripartono le proiezioni della rassegna docu-film sulle relazioni e le identità di genere “Di cosa parliamo quando parliamo d’amore?” a cura del Servizio Politiche e Culture di Genere dell’Unione della Romagna Faentina, in collaborazione con la nostra Associazione e diverse realtà del territorio faentino e forlivese.
Ecco il calendario completo:
“IN BETWEEN”
Lunedì 14 giugno 2021, ore 21.30
Castel bolognese, Piazza Bernardi 1
Commento sul tema a cura di MeTRa
“TRE MANIFESTI A EBBIN”
Venerdì 18 giugno, ore 21.30
Casola Valsenio, Pazza L. Sasdelli
Commento sul tema a cura dell’Associazione SOS Donna
“THE DANISH GIRL”
Domenica 20 giugno, ore 21.30
Faenza, Cinema Europa, via Sant’Antonino 4
Commento sul tema a cura di Alessandra Panno (Dott.ssa in studi di genere e attivista) in collaborazione con Un Secco No
“GAMBERETTI PER TUTTI”
Venerdì 25 giugno, ore 21.30
Faenza, Piazza Nenni (già della Molinella)
Commento sul tema a cura di Michele Piga (psicologo, formatore attivo nella rete di consulenza giuridica e psicologica lgbtqia+) In collaborazione con l’aps Un Secco No
“LE INVISIBILI”
Lunedì 28 giugno, ore 21.30
Faenza, Cinema Europa, via Sant’Antonino 4
Commento sul tema a cura di Associazione SOS Donna
*Proiezioni all’aperto, ingresso libero e gratuito

Prendiamola di Petto e Corpi di Ceramica: gli eventi conclusivi di Sorelle Festival 2021

Il Festival “Sorelle”, promosso dall’Associazione Fatti d’Arte e di cui l’Associazione SOS Donna è partner, dopo una breve interruzione dovuta all’andamento della pandemia, riprende con due bellissimi eventi conclusivi in presenza!

 

Prendiamola di petto – Asta di beneficenza

Domenica 23 marzo, ore 17:30
Parcheggio Ex Salesiani, Faenza

 

Un grande evento dedicato all’arte a supporto della prevenzione e della cura del tumore al seno.

//Questo e molto di più è “Prendiamola di Petto”, che vede coinvolte in prima linea 13 ceramiste faentine di fama nazionale ed internazionale, che metteranno all’asta un pezzo unico della loro collezione.

Ciascuna delle opere proposte nasce da una riflessione intima sul tema delle “donne sfacciate”, filo conduttore di questa seconda edizione del Sorelle Festival. Stili e forme differenti, colori e soggetti diversi, che reinterpretano la tradizione della ceramica faentina con sguardo inedito ed irriverente.

Lo splendido giardino interno degli ex salesiani di Faenza farà da cornice a questa asta di beneficenza, il cui ricavato sarà devoluto a Fiori d’Acciaio, Associazione onlus di volontariato per la prevenzione e la cura del tumore al seno. Ma non aspettatevi un’asta tradizionale! Le opere artistiche dialogheranno con la performance di tableau vivant a cura di Dress Again,

Questa iniziativa è possibile grazie alla collaborazione con Ente ceramica e le ceramiste Paola Nuovo Gòmez, Elvira Keller, Andrea Kotliarsky, Paola Laghi, Ceramiche Lega, Lorena Cabal Lòpez, Marta Monduzzi, Mirta Morigi, Fiorenza Pancino, Silvia Pedaci, Maria Cristina Sintoni, Maestri Maiolicari Faentini, La vecchia Faenza.

 

Corpi di Ceramica – visita guidata

Mercoledì 26 maggio, ore 18

MIC – Museo Internazionale della ceramica

 

// Fin dall’antichità la figura femminile è stata protagonista della storia umana, come mito ma anche come essenza di vita, compagna, modella, fonte di inesauribile ispirazione artistica e rappresentazione simbolica di valori fondanti nelle diverse civiltà e regioni del mondo.

La visita guidata al MIC ci condurrà alla scoperta dell’evolversi della figura femminile nella rappresentazione artistica, in un viaggio attraversano la storia e le culture. Dalle delicate statuette delle ancelle provenienti dall’Estremo Oriente agli antichi manufatti rituali delle civiltà precolombiane, dalla figura angelica e ideale nel Neoclassicismo, fino alla vita quotidiana del Realismo.

Tra i tanti soggetti a cui l’arte si dedica, la donna è sicuramente uno di quelli che si modifica e si trasforma in maniera più radicale e curiosa, seguendo passo per passo il diffondersi di nuove idee, di nuove vicissitudini storiche e di nuove mode.

Dettagli:
La visita guidata è a numero chiuso e su prenotazione, chiamando il numero 0546 697311

Costo del biglietto: 10€ – comprensivo di ingresso e visita guidata a cura di Monica Gori

Parte del biglietto sarà devoluto a sostegno dell’associazione SOS Donna

——————————————————————————————————-

Consigliamo di arrivare con 10 minuti di anticipo per poter effettuare il check-in allo sportello.

Si può accedere una persona alla volta per permettere la misurazione della temperatura corporea.  Obbligatorio l’uso della mascherina per tutti i visitatori dai 6 anni in su e l’igienizzazione delle mani tramite apposito dispenser di gel igienizzante all’ingresso. È obbligatorio mantenere sempre una distanza superiore a un metro (consigliati 2 metri) dalle altre persone non appartenenti al proprio nucleo familiare.

 

Raccolta alimentare del 15 maggio 2021: l’Associazione SOS Donna ringrazia la cittadinanza faentina e Coop Alleanza 3.0

19 maggio 2021 

La Coop Alleanza 3.0 propone una colletta alimentare per SOS Donna

L’Associazione SOS Donna ringrazia la cittadinanza faentina

 

L’Associazione SOS Donna, centro antiviolenza di Faenza, era presente al supermercato Coop “I Cappuccini” di Faenza nella giornata del 15 maggio 2021, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, per una raccolta di solidarietà in supporto alle donne che subiscono violenza, ospiti nelle case rifugio dell’Associazione. Le volontarie del centro antiviolenza erano presenti con un punto informativo per sollecitare e sensibilizzare ancora una volta la cittadinanza ad una riflessione sulla violenza alle donne, distribuendo inoltre, a chi si recava a fare la spesa alla Coop “I Cappuccini”, una lista con l’elenco degli alimenti e dei beni di prima necessità che potevano essere donati a SOS Donna dai clienti della Coop.

Le volontarie e le operatrici del centro antiviolenza sono rimaste piacevolmente colpite dalla generosità dimostrata dai cittadini e dalle cittadine di Faenza che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa, malgrado questo particolare momento di emergenza sanitaria, dimostrando ancora una volta la loro fiducia nei confronti del progetto della nostra Associazione. Durante l’intera giornata sono stati donati: 263 confezioni di riso e pasta, 385 prodotti alimentari in scatola (passata di pomodoro, tonno, legumi, olio), 129 prodotti per la prima colazione, 66 altri prodotti alimentari, 75 prodotti per la prima infanzia e circa 168 prodotti per l’igiene della persona e della casa. Tutti i prodotti raccolti saranno destinati alle donne e ai bambini e bambine ospiti nelle strutture a indirizzo segreto gestite dall’Associazione e alle donne in uscita dalla violenza che si rivolgono al centro antiviolenza SOS Donna e ne hanno la necessità.

L’azione di SOS Donna-Servizio Fe.n.ice (sportello voluto dal Comune di Faenza, Assessorato Pari Opportunità) sul territorio comprensoriale faentino ha visto, nel 2020, 199 donne accolte e, dal primo gennaio 2021 ad oggi, più di 100 donne si sono già rivolte a noi.

SOS Donna, associazione nata a Faenza l’8 marzo 1994, si occupa di fornire un servizio di prima accoglienza a donne che si trovano in uno stato di temporanea difficoltà, che hanno subito o subiscono violenza, gestendo dal 2000 anche il servizio comunale Fe.n.ice, centro di ascolto e prima accoglienza per le donne in stato di disagio e maltrattate. L’attività di assistenza e ascolto si coniuga a quella di sensibilizzazione e prevenzione tramite l’organizzazione di eventi, pubblicazioni e corsi di formazione.

Le volontarie e operatrici del Centro Antiviolenza SOS Donna di Faenza ci tengono a ringraziare pubblicamente la Coop Alleanza 3.0 per l’opportunità che è stata data alla nostra Associazione. Ringraziano inoltre sentitamente, anche a nome delle donne e dei bambini e bambine accolte dal centro antiviolenza SOS Donna, tutte le cittadine e i cittadini di Faenza per la generosità dimostrata durante la raccolta di solidarietà di sabato 15 maggio 2021 e per il sostegno che continuano a dare al centro antiviolenza della nostra città.

Venerdì 4 giugno: “MIA ZIA ERA VINTAGE” – Reading/concerto con Alessandra Racca

L’Associazione SOS Donna, centro antiviolenza di Faenza, presenta:
MIA ZIA ERA VINTAGE
Reading-concerto
Voce e testi: Alessandra Racca
Sonorizzazioni dal vivo: Chiara Maritano e Donatella Gugliermetti
Nonne che fanno capriole sui tetti, vagine parlanti, un orologio biologico impazzito, estetiste sacerdotesse, una zia vintage, il coro delle amiche: alcuni dei personaggi della galleria di ritratti in versi che vengono proposti in questo reading.
Testi che percorrono la consapevolezza di “essere una donna” in lungo in largo, a passi leggeri, giocosi, attraversando le piccole cose di tutti giorni, infilandosi nelle pieghe dei volti e della realtà quotidiana per raccontare storie, costruire pensieri, ragionare e giocare con l’identità, la storia personale e collettiva.
>> QUANDO?
Venerdì 4 giugno, alle ore 18.30
>> DOVE?
giardino interno di Faventia Sales (ingresso da Via Mura Diamante Torelli, 67 – Faenza)
EVENTO A INGRESSO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Per informazioni e prenotazioni: info@sosdonna.com – 0546/22060
Per prenotazione tavolo E-bistrot Kafè (con consumazione obbligatoria): 339/1388759
>> INFORMAZIONI UTILI:
L’evento si svolgerà nel giardino interno di Faventia Sales (ingresso da Via Mura Diamante Torelli, 67 – Faenza) nel pieno rispetto della normativa anti-covid, vi chiediamo di aiutarci nella gestione dell’evento, indossando la mascherina e mantenendo il distanziamento sociale.
Per la realizzazione del reading si ringraziano: Faventia Sales, E-bistrot Kafè, Andrea Campanini Service, Unione della Romagna Faentina, Regione Emilia-Romagna. Evento patrocinato dall’Unione della Romagna Faentina, inserito all’interno del progetto regionale “Parità nella differenza”.