Mai più donne con le spalle al muro: un murales di donne e per le donne a Faenza

Faenza 26 gennaio 2019

Sos Donna e Distretto A insieme per

“Mai più donne con le spalle al muro”:

un murales di donne e per le donne a Faenza

Oltre ad essere una forma d’arte la street art (o arte urbana) può essere utilizzata come potente mezzo per veicolare un messaggio. Partendo da questo presupposto l’Associazione Sos Donna, centro antiviolenza di Faenza, in occasione del venticinquesimo anniversario dall’inizio delle proprie attività, ha deciso di realizzare un murales sul tema femminile che possa essere un omaggio alla città di Faenza, ma anche un riconoscimento del coraggio e dell’impegno che le donne accolte dai centri antiviolenza mettono quotidianamente nei loro percorsi di uscita dalla violenza.

E’ iniziata quindi una preziosa collaborazione tra SOS Donna e Distretto A – Faenza Art District che ha portato alla nascita del progetto “Mai più donne con le spalle al muro” che verrà realizzato grazie al sostegno di Banca Credito Cooperativo Ravennate, Bucci Industries, Confcommercio Ascom Faenza, GEMOS, Il Pennello, Parafarmacia “Salute e natura”, Prink, Tema Sinergie e Rustichelli Color con il patrocinio dell’Unione della Romagna Faentina.

Il progetto prevede la realizzazione di un’opera murale, di grande impatto visivo, che restituisca un’immagine di donna forte, libera e autodeterminata. A tale scopo a novembre 2018 è stata inviata una call con l’obiettivo di selezionare una street artist sensibile a queste tematiche. L’invito a partecipare è stato rivolto solamente ad artiste donna ed al 15 gennaio 2019, scadenza per la presentazione dei bozzetti, erano ben 43 le proposte arrivate. Una giuria composta dai rappresentati dell’Associazione SOS Donna e Distretto A, dalla proprietà dell’immobile ed alcuni consulenti esterni esperti in street art ha decretato la vincitrice del bando, utilizzando come criteri di scelta il messaggio veicolato dall’opera, il suo inserimento nel contesto urbano e non da ultimo l’esperienza dell’artista.

La giuria ha deciso di premiare la proposta di Coquelicot Mafille, street artist di origini parigine che ora vive e lavora a Milano, la quale ha deciso di rappresentare l’immagine di una ballerina, con le braccia spalancate in un gesto liberatorio.  L’artista descrive così la sua opera:

“Benché la questione delle violenze sulle donne da parte degli uomini esista e sia una questione sociale grave, intendo valorizzare gli aspetti positivi, emancipatori e le capacità di trasformazione delle donne anziché guardare alla figura della vittima. Sullo sfondo di una maiolica del 1500, ripresa da una vaso tipico di Faenza, una donna danza, apre le braccia e il petto in un gesto di liberazione, come per lasciare andare tutto ciò che l’ha trattenuta sin’ora e si libra in aria, finalmente in solido equilibrio nelle nuove esperienze della sua vita. Insieme a lei, con lei, vola uno stormo di gabbiani.”

2 febbraio 2019 – formazione “Crimini contro le donne. Politiche, leggi e buone pratiche”

Le iscrizioni al corso di formazione si chiuderanno il 14 gennaio 2019 e vanno effettuate tramite l’apposito modulo di iscrizione online

Per maggiori informazioni 0546/22060

Di seguito il programma edlla giornata: Convegno “Crimini contro le donne”

 

A Natale regala una scarpetta rossa in ceramica in contrasto alla violenza sulle donne

E quasi Natale e sei nel panico per i regali? Niente paura!

La bottega d’Arte e Ceramica Gatti ha prodotto un pezzo unico ed esclusivo, creato nel rispetto di una tradizione ormai centenaria, ampiamente riconosciuta in tutto il mondo.

L’acquisto di questo oggetto oltre ad essere il simbolo contro la violenza alle donne, contrinuisce a dare un sostegno al Centro Antiviolenza Sos Donna di Faenza.

Per chi fosse interessato chiamare: 0546 22060

E-mail:fenice@racine.ra.it,info@sosdonna.com

23, 24 e 25 novembre: COOP Alleanza 3.0 sostiene Sos Donna con la campagna “Noi ci spendiamo, e tu?”

COOP Alleanza 3.0: “Noi ci spendiamo, e tu?”

Questo è lo slogan che accompagnerà anche quest’anno il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne: la Coop Alleanza 3.0 promuove una raccolta fondi nelle giornate del 23, 24 e 25 novembre, quando l’1% sull’acquisto dei prodotti a marchio COOP verrà donato ai centri antiviolenza e alle associazioni del territorio a sostegno delle donne. In particolare i supermercati COOP Alleanza 3.0 della provincia di Ravenna per il 2018 doneranno il ricavato della raccolta fondi all’Associazione SOS Donna, centro antiviolenza di Faenza.

Diversi supermercati del nostro territorio ospiteranno venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 novembre punti informativi dell’Associazione SOS Donna, Centro antiviolenza, (via Laderchi 3 Faenza, tel. 0546/22060) per sollecitare e sensibilizzare la cittadinanza ad una riflessione sulla violenza alle donne. In particolare saremo presenti presso: Coop Maioliche, Coop Cappuccini e Coop Borgo a Faenza; Coop ESP a Ravenna; Iper Coop Globo a Lugo e Coop ad Alfonsine.