Cosa facciamo

SOS Donna offre:

  • prima accoglienza, telefonica o vis a vis della donna in stato di disagio e/o maltrattata
  • colloqui preliminari per individuare i bisogni e fornire le prime informazioni utili
  • percorsi personalizzati, successivi ai colloqui preliminari, in grado di rafforzare la fiducia della donna nelle proprie capacità e risorse e supportare le donne verso un percorso di autonomia
  • prima consulenza legale attraverso lo Sportello legale a cui si accede tramite appuntamento
  • prima consulenza psicologica
  • informazioni sulla tutela dei diritti delle donne vittime di violenze psicologiche, fisiche ed economiche, in ambito familiare e non, e di molestie sessuali
  • accompagnamento al lavoro attraverso lo Sportello di orientamento e accompagnamento al lavoro a cui si accede tramite appuntamento (Report attività dello Sportello Lavoro nel 2016)
  • reperimento di un rifugio in caso di situazioni di emergenza

SOS Donna organizza anche:

  • corsi di autodifesa rivolti alla popolazione femminile
  • gruppi sull’autostima, gruppi di aiuto-mutuo-aiuto (Self-help)
  • incontri sulla dipendenza affettiva “DipendiAmo o AmiAmo?”
  • progetti di prevenzione e sensibilizzazione al fenomeno della violenza e sulla tematica delle differenze di genere attraverso interventi psico-educazionali nelle scuole medie inferiori e superiori (Report sull’attività nelle scuole per l’anno accademico 2016 – 2017)
  • “ma Adesso io…” cartellone di iniziative organizzate dall’Unione della Romagna Faentina in vista dell’8 marzo
  • formazione per i nuovi centri antiviolenza
  • iniziative culturali, di sensibilizzazione, di prevenzione e di denuncia in merito al problema della violenza

SOS Donna garantisce:

  • gratuità e anonimato
  • aggiornamento e formazione delle operatrici del Servizio
  • progettazione di opportunità formative e culturali
  • aggiornamento di materiale documentario sull’argomento