29 settembre 2018 – Il male facile: femminicidi quotidiani

 

29 settembre 2018 – Case Acer, via Fornarina 12 – Faenza:

Inaugurazione della mostra fotografica “Il male facile: femminicidi quotidiani” di Giampiero Corelli

Dalle ore 17.00:

* saluti istituzionali

* “LE LORO VOCI” (versione ridotta) – letture tratte dal libro “Ferite a morte” di Serena Dandini a cura di Barbara Giannotti, Simona Martini e Paola Tampieri (volontarie dell’Associazione Sos Donna, centro antiviolenza di Faenza) e Tiziana Asirelli (Compagnia delle Feste – Faenza).

Accompagnamento musicale: Stefano Cortesi.

* Visita alla mostra fotografica “Il male facile: femminicidi quotidiani” di Giampiero Corelli.

* Proiezione video interviste di Alice Davidi

* Presenza di un banchetto informativo dell’Associazione Sos Donna, Centro antiviolenza di Faenza

// evento inserito all’interno del progetto Dante Esule. Percorso contemporaneo //

FAENZA – CASE ACER (via Fornarina, 12):
dal 30/09 al 14/10 – mostra fotografica aperta tutti i giorni dalle 15:00 alle 18:00

16 settembre 2018: Festa delle Associazioni

Anche l’Associazione Sos Donna sarà presente alla Festa delle Associazioni dell’Unione dei Comuni della Romagna Faentina 2018 che si terrà domenica 16 settembre in Piazza del Popolo dalle 9.00 alle 19.00.

Alle ore 17.00 le danzatrici della Compagnia Iris e Scuola di Danza Agorà, si esibiranno nello spettacolo: “Poesia è Femmina”.

Passate a trovarci!!

POESIA è FEMMINA
Anime femminili narrate in versi e danza.

[…]
Appoggio sul foglio matita e respiro.
Ti lascio lo spazio,
il tempo, il motivo;
[…]

Il Ddl Pillon su separazioni e affido deve essere ritirato: D.i.Re lancia una petizione su change.org

Il Ddl Pillon su separazioni e affido deve essere ritirato

 

In questi giorni, mentre i media riportano quotidianamente storie di femminicidi, di stupri, di violenze, di abusi in una sequenza cronicizzata di orrore, non solo continuiamo a sentir parlare del problema come di  un’emergenza sociale a dispetto dell’evidenza dei dati che dimostrano ampiamente come la violenza maschile contro le donne sia un problema strutturale e profondamente radicato nel nostro paese, ma registriamo l’avanzare indisturbato di proposte di legge che, se approvate, favorirebbero inevitabilmente il persistere della violenza, in particolare quella intra familiare.

Due opportunità per il Servizio Civile con “Fe.n.ice: il centro contro la violenza”

Pubblicato il Bando per la selezione dei volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale (SCN); in Emilia-Romagna saranno selezionati 1.451 volontari, 53.363 in tutta Italia.

Nell’Unione della Romagna Faentina e precisamente per i Comuni di Faenza, Casola Valsenio, Castel Bolognese, saranno selezionati n. 20 volontari per 3 progetti. Di questi, due posti sono previsti presso il Servizio Fenice per il progetto del Comune di Faenza Servizio Fenice – Sos Donna dal titolo “Fenice: il centro contro la violenza”: scopri il progetto