Servizio Civile Regionale presso il Centro Antiviolenza SOS Donna-Servizio Fe.n.ice: hai tempo fino al 13 luglio 2022

Aperto il bando del Servizio Civile Regionale, dedicato a 25 giovani del territorio provinciale di Ravenna. La domanda di partecipazione va inviata direttamente all’Ente titolare del co-progetto prescelto entro e non oltre le ore 23:59 del 13/07/2022.

Tramite il Progetto “FRAGILITA’ E RESILIENZA”, presentato dall’ Unione Romagna Faentina, è prevista la possibilità, per 2 giovani volontarie, di svolgere il Servizio civile presso il centro antiviolenza SOS Donna – Servizio Fe.n.ice di Faenza, per 11 mesi a partire dal 1° settembre 2022!

Si tratta di un’esperienza formativa unica, che vi permetterà di ricevere una formazione sul tema della violenza maschile nei confronti delle donne e supportare concretamente donne e minori in difficoltà.
 
Tutte le info dettagliate e le modalità di iscrizione al seguente link: clicca qui
Scheda progetto “Fragilità e Resilienza”: pdf
Locandina: pdf

CAMMINATA PER NICOLETTA: Faenza, 28 maggio 2022 – ore 16,00 in Piazza della Libertà

Faenza, 28 maggio 2022 – ore 16,00 in Piazza della Libertà

Camminata per Nicoletta

L’Associazione SOS Donna invita la cittadinanza ad una camminata in ricordo di Nicoletta e per celebrare l’attivazione di una nuova casa rifugio

 

A gennaio 2021, l’Unione della Romagna Faentina, tramite il rinnovo della Convenzione per la gestione del Servizio Fe.n.ice e delle case rifugio, ha concesso all’Associazione SOS Donna, centro antiviolenza di Faenza, la gestione di tre ulteriori appartamenti destinati all’ospitalità di donne e minori che vivono situazioni ad alto rischio per la propria incolumità. Uno di questi è Casa Nicoletta, abitazione che l’Associazione ha dedicato a Nicoletta Massari, socia e operatrice volontaria di SOS Donna venuta a mancare più di un anno fa.

A partire dalla data simbolica del 25 novembre 2021, in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza nei confronti delle donne, l’Associazione si è fatta promotrice di una raccolta fondi online volta all’acquisto del mobilio e degli elettrodomestici necessari all’allestimento della nuova casa rifugio, allo scopo di accogliere al meglio le donne e i/le loro figli/e, già pesantemente provate dalle violenze subite e dalla necessità di allontanarsi dalla propria abitazione, dai propri affetti e dalla propria quotidianità.

La raccolta fondi, lanciata sulla piattaforma ideaginger.it, è stata accolta con grande entusiasmo e in 40 giorni sono stati raccolti quasi € 16.000: di questi € 10.000 sono stati destinati all’allestimento di Casa Nicoletta, mentre i restanti € 6.000 saranno utilizzati per coprire buona parte delle spese del Centro Estivo per i/le minori ospiti nelle case rifugio gestite da SOS Donna, per l’estate 2022.

“Dal 1994 ad oggi sono oltre 3.000 le donne accolte al centro antiviolenza SOS Donna, di cui più di 130 donne e 180 minori hanno trovato ospitalità nelle case rifugio. – dichiara la Presidente Antonella Oriani – In questo momento tutte le strutture da noi gestite sono al completo, compresa Casa Nicoletta, il cui allestimento è stato completato nel mese di marzo”.

Per ringraziare tutte le realtà e le singole persone che hanno sostenuto la raccolta fondi, l’Associazione SOS Donna ha deciso di organizzare una camminata non competitiva, che si terrà sabato 28 maggio con partenza e ritorno in Piazza della Libertà (Faenza). L’orario di ritrovo è previsto alle ore 16.00; il percorso, della durata di un’ora, ma con un paio di soste, si snoderà per il centro città ed è adatto a tutte/i. Si consiglia abbigliamento comodo e di portare con sé dell’acqua.

L’iniziativa si svolge in ricordo della nostra socia e compagna Nicoletta Massari, amante delle camminate, e per celebrare insieme la nascita di un nuovo luogo per le donne.

SOS Donna, associazione nata a Faenza l’8 marzo 1994, si occupa di fornire un servizio di prima accoglienza a donne che si trovano in uno stato di temporanea difficoltà, che hanno subito o subiscono violenza, gestendo dal 2000 anche il servizio comunale Fe.n.ice, centro di ascolto e prima accoglienza per le donne in stato di disagio e maltrattate. L’attività di supporto e ascolto si coniuga a quella di sensibilizzazione e prevenzione tramite l’organizzazione di eventi, pubblicazioni e corsi di formazione.

14 maggio 2022: L’Associazione SOS Donna ringrazia la cittadinanza faentina

14 maggio 2022: la Coop Alleanza 3.0 propone una colletta alimentare per Sos Donna

L’Associazione SOS Donna ringrazia la cittadinanza faentina

L’Associazione SOS Donna, centro antiviolenza di Faenza, era presente al supermercato Coop “I Cappuccini” di Faenza nella giornata del 14 maggio 2022, dalle ore 8.30 alle ore 19.30, per una raccolta di solidarietà in supporto alle donne che subiscono violenza, ospiti nelle case rifugio dell’Associazione. Le volontarie del centro antiviolenza erano presenti con un punto informativo per sollecitare e sensibilizzare ancora una volta la cittadinanza ad una riflessione sulla violenza alle donne, distribuendo inoltre, a chi si recava a fare la spesa alla Coop “I Cappuccini”, una lista con l’elenco degli alimenti e dei beni di prima necessità che potevano essere donati a SOS Donna dalle e dai clienti della Coop.

Le volontarie e le operatrici del centro antiviolenza sono rimaste piacevolmente colpite dalla generosità dimostrata dai cittadini e dalle cittadine di Faenza che hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa dimostrando ancora una volta la loro fiducia nei confronti del progetto della nostra Associazione. Durante l’intera giornata sono stati donati: 313 confezioni di riso e pasta, 176 prodotti alimentari in scatola (passata di pomodoro, tonno, legumi, olio), 182 prodotti per la prima colazione, 66 altri prodotti alimentari, 66 prodotti per la prima infanzia e circa 190 prodotti per l’igiene della persona e della casa. Tutti i prodotti raccolti saranno destinati alle donne e ai bambini e bambine ospiti nelle strutture a indirizzo segreto gestite dall’Associazione e alle donne in uscita dalla violenza che si rivolgono al centro antiviolenza Sos Donna e ne hanno la necessità.

L’azione di SOS Donna-Servizio Fe.n.ice (sportello voluto dal Comune di Faenza, Assessorato Pari Opportunità) sul territorio comprensoriale faentino ha visto, nel 2021, 203 donne accolte e, dal primo gennaio 2022 ad oggi, più di 70 donne si sono già rivolte a noi.

Sos Donna, associazione nata a Faenza l’8 marzo 1994, si occupa di fornire un servizio di prima accoglienza a donne che si trovano in uno stato di temporanea difficoltà, che hanno subito o subiscono violenza, gestendo dal 2000 anche il servizio comunale Fe.n.ice, centro di ascolto e prima accoglienza per le donne in stato di disagio e maltrattate. L’attività di assistenza e ascolto si coniuga a quella di sensibilizzazione e prevenzione tramite l’organizzazione di eventi, pubblicazioni e corsi di formazione.

Le volontarie e operatrici del Centro Antiviolenza SOS Donna di Faenza ci tengono a ringraziare pubblicamente la Coop Alleanza 3.0 per l’opportunità che è stata data alla nostra Associazione. Ringraziano inoltre sentitamente, anche a nome delle donne e dei bambini e bambine accolte dal centro antiviolenza SOS Donna, tutte le cittadine e i cittadini di Faenza per la generosità dimostrata durante la raccolta di solidarietà di sabato 14 maggio 2022 e per il sostegno che continuano a dare al centro antiviolenza della nostra città.

 

Sabato 14 maggio a Cervia si navigherà a vele spiegate contro la violenza sulle donne

Sabato 14 maggio a Cervia si navigherà a vele spiegate contro la violenza sulle donne

Movimento Donne Impresa di Confartigianato della Provincia di Ravenna e

Inner Wheel Club di Ravenna promuovono la 1ª Veleggiata delle rose

Il Movimento Donne Impresa di Confartigianato della Provincia di Ravenna e l’Inner Wheel Club di Ravenna promuovono la 1ª Veleggiata delle rose, già candidata a diventare una classica.

A fare gli onori di casa il Circolo Nautico Cervia “Amici della Vela”, dove si daranno appuntamento naviganti provenienti anche dalla vicina Marina di Ravenna e coloro che vorranno condividere lo scopo dell’iniziativa.

Dopo lo skipper briefing delle 11 verrà presentato l’evento e, alle 14, le imbarcazioni partecipanti si prepareranno a salpare per ribadire il fermo no alla violenza di genere, navigando di conserva nello specchio d’acqua antistante il litorale di Cervia e Milano Marittima.

«È fondamentale diffondere una cultura del rispetto – ha dichiarato la presidente dell’Inner Wheel Club di Ravenna Micaela Algranatiper far fronte a qualsiasi tipo di discriminazione o prevaricazione. Una veleggiata, e quindi sport, divertimento e socializzazione, è una giusta occasione per disegnare buone relazioni».

«Donne Impresa – ha affermato la presidente provinciale Chiara Roncuzziha collaborato con entusiasmo all’organizzazione dell’evento. Il Movimento, fortemente impegnato nella promozione dell’imprenditoria femminile, da sempre supporta la cultura della non violenza; la Veleggiata sarà una bella occasione per stare insieme e sensibilizzare intorno a temi importanti».

All’evento saranno presenti i centri antiviolenza del territorio, Linea Rosa di Ravenna, SOS Donna di Faenza e Associazione Demetra Donne in Aiuto di Lugo.

Alle 20, la giornata culminerà con la Cena delle rose presso il Circolo Nautico Cervia, dove sarà proposto uno sfizioso menu fisso di mare.  Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 0544 974125, oppure scrivere all’indirizzo e-mail info@circolonauticocervia.it.

Le iscrizioni alla veleggiata si effettueranno presso la Segreteria del Circolo e rimarranno aperte sino allo skipper briefing di sabato mattina.

Ai partecipanti sarà fatto omaggio di un kit commemorativo dell’evento, offerto dal Movimento Donne Impresa ed espressione dell’artigianato artistico del nostro territorio.

Sul sito internet www.circolonauticocervia.it è pubblicato l’Avviso di veleggiata, contenente i dettagli tecnici dell’evento.

Non resta che augurare buon vento e mare calmo alla 1ª Veleggiata delle rose!

 

                                                                                                                                              Ufficio Stampa Confartigianato